Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies sul tuo dispositivo come descritto nella nostra . Informativa sui cookie.
Prenota ora
+39 074349340
Prenota ora

Hotel Arca, Street Art Project

  • hotelarca_spoleto_tellas_lucamaleonte_streetart_carla
  • spoleto_festivaldispoleto_collicolaonthewall_gianlucamarziani_carlacontenti
  • #hotelarca #spoleto #novità #streetart #lucamaleonte #tellas
  • hotelarca_spoleto_streetart_workinprogress
  • ARCAEST

Hotel Arca by Tellas, Lucamaleonte, OBQueberry and .... let's see ...

DSC_0492
HOTEL ARCA by TELLAS + LUCAMALEONTE + OBQueberry
Un progetto a cura di Gianluca Marziani
In collaborazione con Carla Contenti e Lorenza Zuccari
HOTEL ARCA by TELLAS + LUCAMALEONTE è un intervento pittorico che riveste la superficie dell’edificio sulla via Flaminia.L’ Hotel Arca resta la testimonianza visibile di quanto fece l’Eni di Enrico Mattei per modernizzare l’ospitalità alberghiera dei viaggiatori stradali. Oggi rappresenta un pezzo del nostro Dopoguerra, testimonianza architettonica di una modernità che va tutelata ma anche rinnovata con “abiti” adeguati al presente. Intervenire sulla superficie complessiva dell’albergo, trasformandolo in una gigantesca scultura ambientale, ha significato plasmare il territorio senza stravolgerne l’integrità naturistica, regalando ai cittadini umbri e ai turisti una preziosa visione che guarda al presente con un occhio alla pittura trecentesca (madre di tutti gli affreschi e tutti i muralismi a venire) e uno al mondo in trasformazione.TELLAS ha utilizzato come pattern pittorico la foglia d’ulivo, rivestendo la superficie con il più peculiare tra i simboli naturali dell’Umbria. Il suo fogliame si dispiega lungo i muri come fosse un’edera pittorica, trasformando il cemento in un bosco inaspettato. Il risultato rende l’edificio uno spazio mimetico in silenzioso dialogo con le colline circostanti, con l’azzurro del cielo, con la
Rocca e i magnifici ulivi che accompagnano l’occhio verso Trevi.LUCAMALEONTE ha scelto la narrazione dei Santi Umbri, selezionando alcuni elementi simbolici.
Il lupo per San Francesco, la rosa bianca e il fico per Santa Rita, la spada per San Ponziano, il corvo con la mollica per San Benedetto… ma soprattutto le mani, gigantesche e accoglienti, forme organiche che catturano gli sguardi, invitando ad avvicinarsi, a rallentare il ritmo del quotidiano, ritrovando nei simboli comuni una qualità contemplativa che fa viaggiare la mente.
Gianluca Marziani: “Grazie al talento degli artisti e al sostegno incondizionato della famiglia Contenti e delle istituzioni spoletine, abbiamo realizzato qualcosa di unico per l’Umbria. L’opera dimostra il valore universale di un’arte che parla a tutti, eticamente impeccabile, in sintonia con le peculiarità di un luogo, con la memoria profonda del territorio, con la visione di un presente innovativo ma non invasivo.”PALAZZO COLLICOLA ARTI VISIVE presenta COLLICOLA ONTHEWALL OUTDOORCOLLICOLA ONTHEWALL è un progetto d’interventi murali in cui diciotto artisti si sono confrontati con gli spazi storici di Palazzo Collicola Arti Visive, costruendo così un nuovo patrimonio che oggi arricchisce la già imponente collezione del museo. Il progetto, iniziato a giugno 2010, si è concluso ufficialmente il 28 marzo 2015 con la presentazione del volume che racconta oltre 400mq di grande pittura contemporanea.
COLLICOLA ONTHEWALL OUTDOOR è la seconda parte del progetto omonimo. Rimane integra l’idea che il muro sia la superficie d’eccellenza per un’arte pubblica che si avvicini alla gente.
La strada, gli spazi esterni fuori la cinta antica, i muri in degrado nel centro storico e alcuni edifici saranno lo spazio d’azione per un tracciato urbano che ragionerà sulle potenzialità territoriali, al punto da considerare la stessa Umbria un perfetto museo diffuso tra arte e natura.La prima tappa di questo viaggio prende forma sulle facciate di un albergo…Iniziamo il murales il 7 aprile, arrivano gli artisti, gli street artists Tellas e Lucamaleonte …  Ecco il primo passo: Tellas lavora di giorno e le sue grandi pennellate rappresentano le foglie di ulivo e la notte Lucamaleonte, proiettando le immagini al computer sul muro, realizza i simboli sacri …Iniziano a comparire le foglie d’ulivo e i primi simboli sacri:
l’Ostensorio di Santa Chiara
Il passero e il Lupo di San Francesco.   Gli altri simboli, sempre legati ai nostri Santi umbri sono:la chiave di San PietroLa spada di San Ponzianola rosa con il fico di Santa Rita da Cascia e, patrono d’Europa, il corvo con la mollica di pane di San Benedetto da Norcia  
  

La nostra Galleria d'Arte

IMG_1559
Nella lobby è proprio l’ULIVO di OB Queberry ad accogliere gli Ospiti e invitarli a salire volando nelle camere accompagnati dai tanti manifesti che hanno omaggiato la nostra città d’arte durante il Festival dei due mondi, arrivando all’esplosione di Donato PICCOLO, IL BALLO DI BOTERO, i DUE MONDI di SAVINI.

The festival Collection

DSC_0219
Close