Go to Top
prenota

News

October in Spoleto, Umbria, Italy …

Sorry, this entry is only available in Italiano.

Posted in Blog | Leave a comment

September in Spoleto … wath to do!

Sorry, this entry is only available in Italiano.

Posted in Blog | Leave a comment

L’hotel

esterno

L’hotel Arca si trova a Spoleto, meravigliosa città medioevale dell’Umbria, regione verde e ricca di tradizioni.

L’Umbria e Spoleto sono facili da raggiungere e costituiscono le mete ideali per chi ama trascorrere un piacevole week-end fuori porta.

Per chi invece vuole trascorrere le proprie vacanze in Umbria, non potrà fare a meno di immergersi in una atmosfera magica e salutare.

Oltre che visitare Spoleto per le sue bellezze architettoniche, culturali ed artistiche, molte delle quali amorevolmente custodite nei piccoli musei tutti da scoprire,  si può assaporare la cucina e l’enogastronomia umbra disponibile nei nostri ristoranti e dai numerosi colleghi che saremo felici di indicarvi.
L’Umbria inoltre offre moltissimi sport da praticare, moltissimi percorsi religiosi da affrontare, moltissime meraviglie naturali da visitare.La fioritura di Castelluccio, la cascate delle Marmore, i pachi naturali…

E per bambini? Activo park, città della domenica e tanto altro vi aspetta!

lobby

Pacchetti

Un Ottobre da FAVOLA!(1 notte)

Un ottobre da FAVOLA, venite a scoprire l’Umbria enogastronomica, ricca di sapori tipici e piatti prelibati: il sedano nero di Trevi, la cioccolata, la salsiccia nostrana, lo zafferano di Cascia ...   all’ Hotel Arca di Spoleto   “2 notti gourmet” 130 euro p.p. Pernottamento in matrimoniale superior colazione al buffet + Cena al Canasta a tre portate www.canastaspoleto.it + Cena all’Arca a tre portate + Omaggio bottiglia Rosso di Montefalco Adanti 2009 Un Ottobre da FAVOLA!     Ottobre trevano, apertura delle taverne e sagra del sedano nero e della salsiccia, mostra dello zafferano di Cascia.  Eurochocolate a Perugia, da venerdì 18 al 27 ottobre.      Ottobre Trevano Il mese di ottobre è il periodo migliore per vivere la cittadina di Trevi. Durante tutto il mese tante sono le ragioni per scegliere Trevi: prima tra tutte è l'apertura delle tre taverne (del Castello, di Matiggia e del Piano) che fanno rivivere bellissimi luoghi raggiungibili attraversando piazze, stradine, cortili illuminati soltanto da torce, che ci riportano ad una atmosfera antica, di grande fascino e calore. Vengono rievocati cortei storici, gare dei quartieri (Palio dei Terzieri), e un bellissimo antico mercato rionale (Scene di vita medievali) con la partecipazione di tantissimi cittadini di Trevi e delle frazioni che danno il benvenuto abbigliati in costumi d'epoca e nelle vie più disperse della città riproponendo vecchi mestieri e scene medievali.     Al centro dell'evento il sedano nero di Trevi, riconosciuto presidio slow food Ha preso il via ieri il ricco calendario dell'Ottobre Trevano: un mese fitto di appuntamenti, kermesse e spettacoli organizzati dal Comune di Trevi, dalla Pro Trevi e dall'Ente Palio.  "Questo è il primo appuntamento - ha detto Valentino Brizi, assessore alla cultura del comune di Trevi- ufficiale per il sedano nero di Trevi, attorno a cui ruota tutta la manifestazione, perché per il primo anno è stato riconosciuto come presidio da parte dello Slow Food." Il Presidente della Pro Trevi, dottor Luigi Andreani, ha evidenziato come " tutti gli appuntamenti sono stati pensati e organizzati in collaborazione con il Comune e con l'Ente Palio, il che dimostra come si può far diventare un evento importante, curato in tutto, dai dettagli degli abiti che sfileranno nel corteo storico, alla minuziosa interpretazione delle scene di vita medievale". Il rappresentante dell'Ente Palio, Pasqualino Valentini, ha evidenziato come le regole per la corsa dei carri, che si svolgerà sabato sera dopo il corteo storico, sono cambiate "ci saranno solo giudici federali esterni che controlleranno il rispetto delle norme da parte dei terzieri il che garantisce piena imparzialità". Ieri, in Comune, è stato inoltre presentato il Palio, simbolo pittorico della città, dipinto quest'anno dall'artista Gillessen e che rappresenta con toni giallo verdi la corsa dei carri sulla piazza principale della città.       La cioccolata            UN RITORNO AL QUOTIDIANO CON EUROCHOCOLATE 2014! Il tema 2014 gira attorno a tutto ciò che possiamo creare NOI con il ciccolato, non solo gustarlo preconfezionato ma anche tutte le prelibatezze che possiamo creare da soli.  Il logo di quest’anno richiama alla mente il ricordo che si ha da piccoli dei dolci, il tutto in stile vintage! Esperti pasticceri e cioccolatieri a vostra disposizione per insegnarvi alcuni trucchetti e segreti. Non mancate, dal 17 al 27 Ottobre c’è così tanto da GUSTARE!!       31 Ottobre  simpatica FESTA IN FAMIGLIA all’Arca               Il ristorante  dell’Arca vuole deliziare i  palati dei suoi Ospiti con i piatti del mese di ottobre che saranno ispirati al sedano nero di Trevi, alla nostra tradizionale salsiccia nostrana , allo zafferano e alla cioccolata!!!              Il sedano nero di Trevi   viene coltivato nella striscia di terra compresa tra la strada Flaminia ed il fiume Clitunno, detta “le canapine”, un tempo adibita alla coltivazione della canapa. Fino a pochi decenni addietro il sedano nero godeva di grande rinomanza, grazie anche alle vicine Fonti, celebrate da Carducci, Byron e Goethe che le consideravano tappa irrinunciabile del Grand Tour. L’aggettivo “nero” deriva dalla caratteristica fisiologica di mantenere le coste verdi fino a maturazione se non sottoposte ad “imbianchimento”. Difficile stabilire con esattezza l’origine della coltivazione di tale ortaggio nella zona di Trevi. Lo sviluppo dell’orticoltura in generale e l’allevamento del sedano in particolare si diffondono grazie alle opere di bonifica realizzate nel XVIII sec. dal Cardinale Lodovico Valenti, Vescovo di Rimini.  Nei secoli scorsi il sedano nero veniva fornito come alimento ai passeggeri delle navi che ai tempi dello Stato Pontificio facevano la rotta da Genova, Livorno, Napoli verso le Americhe, perché oltre a essere un ottimo secondo piatto si conservava a lungo. Le particolarità del sedano nero, la cui coltura è entrata in crisi dopo la seconda guerra mondiale con l’arrivo del sedano americano, sono la lunghezza, maggiore rispetto ad altre varietà, le coste di colore verde scuro, il fatto di essere completamente privo di fili e profumatissimo.  Se lasciato crescere senza lavorazioni speciali è scuro e solo se viene interrato assume una colorazione più chiara: un sedano dalle coste bianche con un cuore tenero e polposo. Le operazioni effettuate per ottenere il “nero di Trevi” sono rigorose e, da secoli, invariate: la semina avviene ad aprile in fase di luna calante. Tradizionalmente avveniva il Venerdì Santo poiché, secondo i coltivatori del luogo, gli ortaggi seminati in questo periodo crescevano più rapidamente e ritardano la fioritura. Ancora oggi i contadini di Trevi sono gelosissimi dei loro semi e ognuno riproduce i propri dopo averli prelevati ad ogni stagione dalle piante migliori.                 La Salsiccia umbra           Distinguibile per le dimensioni ridotte, la Salsiccia Umbra, prodotta nelle varianti fresca e secca, è ottenuta dalla lavorazione di tagli di maiale magri e grassi provenienti da spalla, coscia e pancia. La carne viene macinata ricavando un composto morbido, poi aromatizzato con un trito di sale, pepe e vino rosso. L’impasto viene quindi amalgamato fino a diventare cremoso e omogeneo, e poi insaccato in budello naturale. Dopo un periodo di asciugatura, la salsiccia fresca è pronta per essere commercializzata; quella secca invece subisce un’ulteriore stagionatura della durata di circa venti giorni. La Salsiccia Umbra si presenta con forma allungata e peso mediamente compreso tra 40 e 60 grammi. La sezione interna ha colore rosso, con inserzioni bianche dovute alle parti di grasso; la consistenza, morbida nella variante fresca, è compatta in quella secca; il profumo è delicato e presenta nel prodotto fresco un tipico aroma di salsiccia, che diventa più intenso nel tipo secco; il sapore è dolce e aromatico nella tipologia fresca, sapido e speziato in quella secca. La Salsiccia Umbra si conserva in cantina o in frigorifero.                    Lo zafferano di Cascia ·         La Mostra Mercato dello Zafferano Purissimo di Cascia  ·         Dal 31/10 al 02/11/2014   ·         si svolge nel periodo immediatamente successivo alla fioritura della pianta; la raccolta è realizzata rigorosamente a mano nelle prime ore del giorno, quando i fiori sono ancora chiusi, per mantenere intatte e pulite le parti pregiate. Nell'ambito della manifestazione, numerosi sono gli appuntamenti previsti per permettere al pubblico di conoscere le molteplici utilizzazioni della spezia pregiata: dagli stand espositivi alla sezione documentaria di testi e manoscritti, dalla degustazione delle antiche ricette a quelle di nuova interpretazione, fino alle escursioni guidate per visitare le aziende produttrici e le coltivazioni di zafferano.        

€ 130,00

Prenota

I Luoghi di Don Matteo...(1 notte)

Dal 9 Gennaio 2014 è andato in onda DON Matteo 9, che è stato girato a Spoleto. Il grande Terence Hill e la sua mitica bicicletta hanno percorso le belle vie della città umbra. Quale occasione migliore per visitare il nostro territorio? Spoleto accoglie tutti i fan clubs, gli ammiratori, gli appassionati e chiunque ami Don Matteo e invita tutti a cogliere questa occasione per visitare la città umbra. Noi dell’Hotel Arca abbiamo pensato di rendere il vostro soggiorno più confortevole ed economico con una offerta su misura. DON MATTEO SI FERMA ALL’ARCA Camera doppia superior, 1 notte, una cena di degustazione dei migliori piatti spoletini testati dal nostro Terence, un calice di Rosso di Montefalco 50,00 euro a persona

€ 100,00

Prenota

Capodanno 3 HB + cenone di fine anno € 250 p.p.(3 notti)

Quattro giornate stupende alla scoperta di Spoleto, delle altre città d’arte dell’Umbria e delle nostre tradizioni….     Hotel Arca*** 3 pernottamenti e prima colazione a buffet, due cene in hotel e cenone di capodanno nel locale più “cool” del centro storico spoletino….., partecipando ad un evento meraviglioso con concerti, Musica e Balli, artisti di strada nelle Piazze di Spoleto…. Tariffa netta, comprensiva di iva e tasse € 250,00 p.p. … decidete di prolungare la vacanza di un giorno? Solo 25 euro p.p. BB.     Durante il periodo natalizio e fino alla festa dell’Epifania le piazze e i borghi di Spoleto ospitano una nutrita serie di manifestazioni. Un tripudio di immagini, suoni e luci nelle vie e nelle piazze cittadine.   L’arrivo del nuovo anno è inoltre celebrato con concerti, musica, balli  e tante altre attrattive …. nei suggestivi “teatri” all’aperto delle piazze del Mercato, del Duomo e Garibaldi. Proiezioni interattive  nelle strade in cui immergersi, una città ovunque visibile musica in ogni piazza, artisti di strada in ogni via. Rete dei presepi artistici nelle chiese e presso i monumenti cittadini.       Durante il Natale, il Capodanno 2015 e l’Epifania in Umbria verranno organizzate celebrazioni religiose, rievocazioni storiche e manifestazioni folkloristiche. In vari comuni della regione vengono allestiti presepi artistici e presepi viventi per festeggiare i riti natalizi e concerti di musica classica e jazz si svolgono nelle chiese e negli auditorium, come nel caso degli eventicollegatiall'UmbriaJazzWinterdiOrvieto. Mentre da un lato il Natale in Umbria rinnova una profonda ed antica vocazione religiosa dall'altro è l'occasione perché trovi voce anche il carattere laico e moderno di questa terra. Negli ultimi anni a Miranda, presso Terni, viene disegnata con l'illuminazione una stella cometa che può essere ammirata da tutta la valle sottostante ed a Gubbio viene realizzato quello che è considerato l'albero di Natale più grande del mondo: alto 800 metri, largo 400 ed animato da ben 12 km di cavi elettrici. Nella notte di Capodanno 2014 in Umbria sarà poi possibile partecipare alle varie feste nelle piazze umbre e godere dello spettacolo dei fuochi pirotecnici che nella cornice delle rocche e dei paesi medioevali quasi sempre imbiancati di neve, visto il periodo, creano un atmosfera unica e suggestiva. In occasione del Natale tutte le chiese di Assisi celebrano solenni liturgie. Concerti di musica sacra e cori si tengono in tutti i luoghi di culto. Si possono ammirare i presepi artistici di grande pregio e presepi viventi, il primo fu allestito da San Francesco, in molti centri tra cui: Petrignano e Rocca Sant'Angelo ( Assisi), Attigliano, Giove e Lugnano in Teverina ( Amelia), Scanzano e Marcellano ( Foligno ), Spoleto, Monteleone d'Orvieto, Calvi ( Terni ), Perugia, Volterrano ( Città di Castello ), e Città della Pieve ( Trasimeno ). Suggestivi e spettacolari sono l'Albero di Natale allestito a Gubbio, il più grande esistente e la stella cometa di Miranda ( Terni ).

€ 500,00

Prenota